Considerazioni sulla predizione fisica strumentale alla roulette

 

Allo stato attuale degli studi, la tecnica roulette che maggiormente preoccupa i tenutari è la predizione fisica strumentale: ovvero calcolare il settore di caduta più probabile grazie al rilevamento e allo studio fisico delle velocità di boule e cilindro e delle altre componenti fisiche implicate (diamante di impatto, rimbalzi etc).

 

Alla base di ogni tecnica di predizione fisica roulette c'è la misurazione strumentale delle velocità della boule e del cilindro (spesso viene utilizzato, a causa del suo colore verde, lo 0 come riferimento) e dei loro tempi e modi di rallentamento.

Tale misurazione viene comunemente effettuata in modo manuale, con degli appositi pulsanti che, tramite un software, calcolano il tempo che intercorre fra passaggi successivi della boule (e dello 0) in punti di riferimento fissi (in pratica si tratta di un cronometro).

I team più avanzati utilizzano metodi di misurazione automatici che eliminano l'errore umano. Fra questi quello probabilmente più avanzato e preciso è basato sull'uso di microtelecamere: il software compara frame successivi per ricavare le velocità. Si sta diffondendo anche l' uso dei microfoni per calcolare la velocità della pallina tramite analisi dei files audio.

 

I dati ottenuti devono essere elaborati da un software che calcola, con formule fisiche, la zona del cilindro ove la boule dovrebbe atterrare. Ovviamente vanno considerati anche i (il) diamante (i) di impatto e i rimbalzi sul cilindro (variabili da roulette a roulette e da boule a boule).

 

Una volta, come sito nella sezione storia:  venivano utilizzati computer "indossabili" occultati nei posti più disparati. Attualmente i moderni cellulari dispongono delle risorse necessarie per gestire tutte le fasi della predizione.

L'elaborazione dell'algoritmo di previsione, piuttosto che la misurazione, spesso rappresenta il problema più grosso per gli aspiranti team.

La previsione viene restituita al puntatore, usualmente tramite trasmissione radio (files vocali o vibrazioni) o con altri sistemi più o meno sicuri ed efficaci.

 

Le difficoltà esistono e sono numerose, ecco cosa hanno scritto alcuni esperti :

 

Tratto dal libro, L' UNICA STRADA: LA FISICA; autore: "il meccanico"

"la boule è un problema (risolvibile): la sua massa non è omogenea, spesso non è neanche perfettamente sferica, ciò aumenta notevolmente la casualità e l' ampiezza dei rimbalzi ........."

"le roulette hanno in dotazione diverse boule: esse non sono necessariamente uguali e possono dar luogo a comportamenti diversi..."

"ogni ruota ha un differente comportamento: e anche la stessa ruota a volte il primo pomeriggio differisce dalla sera, soprattutto (ma non solo) nella modalità dei rimbalzi e......"

"alcuni croupier effettuano lanci con particolari effetti, ciò complica ....."

 

Tratto dal libroTHE EUDAEMONIC PIE; autore: Thomas A. Bass 

"le condizioni della ruota possono cambiare drasticamente da un giorno all'altro ...."

 

Tratto dal libroTHE ROMEO PROJECT; autore: Y. Gambol 

"non solo ogni ruota è diversa ma la stessa ruota nel tempo, può assumere comportamenti diversi......."

 

La predizione fisica è una realtà ma si tratta di una avventura molto più complessa del previsto.

  

Nota: queste poche righe non vogliono costituire una guida né esortare l' utente a cimentarsi nell'avventura. Si tratta di materiale ad esclusivo uso informativo. In molti stati (in USA ad esempio) l'uso di predizione strumentale costituisce reato penale. E, in tutti i casinò questa pratica non è consentita.

 

 predizione fisica strumentale alla roulette: breve storia